14/05/2016, 20:11



Il-bambino-n.-44


 Ho l’impressione che questo film sia un’occasione mancata. Lo spunto poteva essere molto interessante.



Ho l’impressione che questo film sia un’occasione mancata. Lo spunto poteva essere molto interessante. L’ambientazione sovietica poteva essere originale, ma finisce per affogare sul concerto unico di "mancanza di libertà" che non ha approfondimenti storici e, per paradosso, si perde in un’assunzione dogmatica. Sarebbe stata più interessante, a questo punto, un’analisi storica che affondasse da quella superficialità sulla quale galleggia. L’idea del noir in ambientazioni insolite è affascinante, ma non tutti riescono a spostare l’hard boiler school nel futuro prossimo come in Balde runner.
La storia è basata sulla vicenda del mostro di Rostov.
L’ansia di entrare l’azione in più di una volta ficca la macchina da presa troppo dentro la scena fino a rendere poco leggibili le immagini. I personaggi non sono abbastanza approfonditi dal punto di vista psicologico.
Detto ciò il film è vedibile, anche se qualche sforbiciata di montaggio e qualche accelerazione di ritmo sarebbe stata opportuna.


1
Create a website